Discussione:
5x1000 e Ass.Sportive - SONO BASITO!!!
(troppo vecchio per rispondere)
M. "Puck" Del Bianco
2006-02-22 10:36:05 UTC
Permalink
Ho appena visionate l'elenco provvisorio delle associazioni amesse a
ricevere il 5x1000.
In barba alla ratio della norma e a tutte le indicazioni dottrinali che
giravano, sono state ammesse una marea di associazioni sportive.

Onestamente la cosa mi lascia alquanto stupito e pure un pò schifato.
Francesco
2006-02-22 10:45:50 UTC
Permalink
Post by M. "Puck" Del Bianco
Ho appena visionate l'elenco provvisorio delle associazioni amesse a
ricevere il 5x1000.
In barba alla ratio della norma e a tutte le indicazioni dottrinali che
giravano, sono state ammesse una marea di associazioni sportive.
Onestamente la cosa mi lascia alquanto stupito e pure un pò schifato.
Tutti ormai si vogliono mettere la coscienza a posto in ragione del
"finanziamento del terzo settore"; tutto e' terzo settore; dove non
arrivo io Stato se ne occupera' "il terzo settore"; se mia nonna ha
l'influenza ed io Stato non me ne posso occupare "ci pensera' il
terzo settore".
Occorrerebbe distinguere chi effettivamente svolge una *notevole*
funzione sociale da chi non lo fa.
Un'altra cosa *tipicamente* all'italiana.

Saluti
Francesco
Conte Oliver
2006-02-22 11:29:34 UTC
Permalink
Il Wed, 22 Feb 2006 11:36:05 +0100, "M. \"Puck\" Del Bianco"
Post by M. "Puck" Del Bianco
In barba alla ratio della norma e a tutte le indicazioni dottrinali che
giravano, sono state ammesse una marea di associazioni sportive.
Occhio: questo è l'elenco di tutti quelli che HANNO PRESENTATO
DOMANDA; in questa fase non viene fatto alcun sindacato di merito
sulla sussistenza o meno dei requisiti: è chi presenta la domanda che
dichiara che ha i requisiti; adesso lo dichiara semplicemente, ma
entro il 30 giugno dovrà ribadirlo mediante autocertificazione (che
prevede conseguenze civili e penali importanti in caso di mendacio).
I controlli da parte dell'AdE sulla effettiva sussistenza dei
requisiti (a campione? a tappeto? a "naso"?) verranno fatti in una
fase successiva e a quel punto per chi avrà dichiarato il falso
saranno dolori.
Certo, ci saranno forse quelli che avranno presentato domanda senza
avere i requisiti e la passeranno liscia, ma questo fa parte del
gioco.
--
Ciao
Conte Oliver (che NON risponde in privato)
-Togli le scarpe per scrivermi una e-mail-
Antonio Nieddu
2006-02-22 12:41:13 UTC
Permalink
Post by Conte Oliver
Occhio: questo è l'elenco di tutti quelli che HANNO PRESENTATO
DOMANDA; in questa fase non viene fatto alcun sindacato di merito
sulla sussistenza o meno dei requisiti: è chi presenta la domanda che
dichiara che ha i requisiti; adesso lo dichiara semplicemente, ma
entro il 30 giugno dovrà ribadirlo mediante autocertificazione (che
prevede conseguenze civili e penali importanti in caso di mendacio).
I controlli da parte dell'AdE sulla effettiva sussistenza dei
requisiti (a campione? a tappeto? a "naso"?) verranno fatti in una
fase successiva e a quel punto per chi avrà dichiarato il falso
saranno dolori.
Certo, ci saranno forse quelli che avranno presentato domanda senza
avere i requisiti e la passeranno liscia, ma questo fa parte del
gioco.
Confermo tutto. E' solo l'elenco di chi ha presentato. Non è detto abbino i
requisiti. Le associazioni sportive erano state destinatarie di una
comunicazione del CONI che asseriva che le stesse erano da considerarsi
associazioni riconosciute in quanto "riconosciute dal CONI". Ma io non credo
questo fosse l'intento del legislatore quando ha ammesso al 5 per mille le
associazioni riconosciute. Che secondo me sono quelle riconosciute ai sensi
del C. C.; tutto questo anche perchè, confrontando queste associazioni con
le altre tipologie ammesse (ONLUS, ricerca, fondazioni), si nota una
maggiore "serietà "di queste ultime, che non deve esere smentita dalle
altre.
Saluti
Antonio Nieddu
Michelangelo Rubino
2006-02-22 15:07:58 UTC
Permalink
Occhio n. 2: le associazioni sportive in questione è probabile (non sicuro,
ma probabile) che abbiano presentato l'istanza non in quanto associazioni
sportive ma in quanto associazioni di promozione sociale. E' il caso ad
esempio, delle associazioni sportive iscritte agli Enti di promozione
sportiva e non alle Federazioni (o non solo alle Federazioni).
Rimango perplesso, invece, quando vedo quali aspiranti destinatari le
Federazioni sportive nazionali, le Associazioni di consumatori (c'è una
recente risoluzione dell'age che non le riconosce quali onlus) e le varie
diocesi...
Post by Antonio Nieddu
Post by Conte Oliver
Occhio: questo è l'elenco di tutti quelli che HANNO PRESENTATO
DOMANDA; in questa fase non viene fatto alcun sindacato di merito
sulla sussistenza o meno dei requisiti: è chi presenta la domanda che
dichiara che ha i requisiti; adesso lo dichiara semplicemente, ma
entro il 30 giugno dovrà ribadirlo mediante autocertificazione (che
prevede conseguenze civili e penali importanti in caso di mendacio).
I controlli da parte dell'AdE sulla effettiva sussistenza dei
requisiti (a campione? a tappeto? a "naso"?) verranno fatti in una
fase successiva e a quel punto per chi avrà dichiarato il falso
saranno dolori.
Certo, ci saranno forse quelli che avranno presentato domanda senza
avere i requisiti e la passeranno liscia, ma questo fa parte del
gioco.
Confermo tutto. E' solo l'elenco di chi ha presentato. Non è detto abbino
i requisiti. Le associazioni sportive erano state destinatarie di una
comunicazione del CONI che asseriva che le stesse erano da considerarsi
associazioni riconosciute in quanto "riconosciute dal CONI". Ma io non
credo questo fosse l'intento del legislatore quando ha ammesso al 5 per
mille le associazioni riconosciute. Che secondo me sono quelle
riconosciute ai sensi del C. C.; tutto questo anche perchè, confrontando
queste associazioni con le altre tipologie ammesse (ONLUS, ricerca,
fondazioni), si nota una maggiore "serietà "di queste ultime, che non deve
esere smentita dalle altre.
Saluti
Antonio Nieddu
--
----------------------------------------
La mia Cartella di Posta in Arrivo è protetta da SPAMfighter
6916 messaggi contenenti spam sono stati bloccati con successo.
Scarica gratuitamente SPAMfighter!
Francesco
2006-02-22 18:55:50 UTC
Permalink
Post by Michelangelo Rubino
Occhio n. 2: le associazioni sportive in questione è probabile (non
sicuro, ma probabile) che abbiano presentato l'istanza non in quanto
associazioni sportive ma in quanto associazioni di promozione sociale. E'
il caso ad esempio, delle associazioni sportive iscritte agli Enti di
promozione sportiva e non alle Federazioni (o non solo alle Federazioni).
Rimango perplesso, invece, quando vedo quali aspiranti destinatari le
Federazioni sportive nazionali, le Associazioni di consumatori (c'è una
recente risoluzione dell'age che non le riconosce quali onlus) e le varie
diocesi...
... vedrete che finira' all'italiana; non e' per sfiducia ma credo proprio
che sara' cosi' anche stavolta, purtroppo.

Saluti
Francesco
Sandro
2006-02-23 09:49:02 UTC
Permalink
Concordo, si tratta delle associazioni affiliate agli enti di
promozione sportiva che in moltissimi casi sono APS ai sensi L. 383/00
(basta vedere il sito del Ministero del Welfare
http://www.welfare.gov.it/Sociale/associazionismo+sociale/documenti/elenco+associazioni+promozione+sociale.htm
).

La cosa assurda è la comunicazione della Federazione Dilettanti che
confonde il riconoscimento giuridico del Dpr 361/00 con il registro del
CONI. E poi come si fa a dire che al massimo non si manderà la
conferma di iscrizione all'elenco entro il 30 giugno. Peccato che nel
frattempo potremmo indurre in errore un bel pò di contribuenti nel
momento della destinazione del 5 per mille della loro IRPEF.... viva la
trasparenza.

Sandro

Continua a leggere su narkive:
Loading...