(troppo vecchio per rispondere)
ammortamenti in bilancio
MAURO-RM
2005-07-06 19:34:05 UTC
secondo voi e' corretto stanziare in bilancio di una SNC con amministrazione
congiunta di tutti i soci, ammortamenti accellerati pari agli ammortamenti
anticipati ottenendo cosi' un bilancio civile come quello fiscale?
pro e contro (eccetto il discorso basilea che e' irrilevante)?
Mauro
Tango.
2005-07-07 14:47:55 UTC
Post by MAURO-RM
secondo voi e' corretto stanziare in bilancio di una SNC con amministrazione
congiunta di tutti i soci, ammortamenti accellerati pari agli ammortamenti
anticipati ottenendo cosi' un bilancio civile come quello fiscale?
pro e contro (eccetto il discorso basilea che e' irrilevante)?
Io non userei il termine "accelerato", pero', se tutti sono d'accordo,
si puo' certo sostenere che, facendo gli anticipati, ottengo un piano
d'ammortamento che rispetta l'effettiva l'utilita' residua del bene alla
fine dell'esercizio.
L'unico problema che vedo, per le categorie di beni ammortizzabili con
aliquota d'ammortamento dal 3 al 12%, e' rappresentata dal fatto che dopo
tre anni gli anticipati non li posso piu' fare;
quindi dovrei prevedere ammortamenti decrescenti nel tempo, che lasciano
molto a desiderare, oppure contabilizzare dopo tre anni ammortamenti
indeducibili con imposte anticipate e casini plusvalenti.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
MAURO-RM
2005-07-07 21:39:20 UTC
Post by Tango.
L'unico problema che vedo, per le categorie di beni ammortizzabili con
aliquota d'ammortamento dal 3 al 12%, e' rappresentata dal fatto che dopo
tre anni gli anticipati non li posso piu' fare;
scusa ma non mi e' chiaro questo tuo concetto, perchè dici cio'?
Tango.
2005-07-08 10:38:14 UTC
Post by MAURO-RM
Post by Tango.
L'unico problema che vedo, per le categorie di beni ammortizzabili con
aliquota d'ammortamento dal 3 al 12%, e' rappresentata dal fatto che dopo
tre anni gli anticipati non li posso piu' fare;
scusa ma non mi e' chiaro questo tuo concetto, perchè dici cio'?
Ipotizziamo aliquota ammort. 10%(lasciamo perdere il fatto che
fiscalmente dimezzi il primo anno) Se sostienni che l'ammortamento
civilistico corrisponde al 10+10 ottieni.
1 anno: civilist. 20, fiscale 20
2 anno: civilist. 20, fiscale 20
3 anno: civistico 20, fiscale 20
4 anno: civilist. 20, fiscale 10 e imposte anticipate da calcolare
5 anno: civilist. 20, fiscale 10 e imposte anticipate da calcolare
6 anno: civilist. 0, fiscale 10
7 anno: civilist. 0, fiscale 10.
oppure fai un piano d'ammortamento civilistico decrescente. (per i primi 3
anni il 20 e per 4 anni il dieci) ma non e' il massimo...
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Tango.
2005-07-08 10:46:48 UTC
sugli accelerati c'e' un commento a pag. 25 del Sole di oggi..
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
MAURO-RM
2005-07-08 18:34:06 UTC
si, l'ho letto,
cmq sono un incubo x me questi amm.ti xchè x piccole società di persone ad
amministrazione congiunta che non hanno grossi problemi con basilea2, non ho
proprio voglia di xdere tempo con i prospetti extracontabili quindi vorrei
allineare le 2 cose il + possibile,

non è il max redarre un piano di ammortamento civilistico decrescente, ma xchè
dici ciò? tanto e' naturale e civilisticamente non credo sia un grosso problema
sostenere che con il passare degli anni anni lutilità economica del bene
possaproporzionatamente essere ridotto,
o mi sbaglio?

quuindi accenderei in contabilità un unico conto: es. ammortamenti attrezzature
a fondo amm.to attrezzature
dove gli faccio confluire la quota fiscale ordinaria ed anticipata
ovviamente come dici tu creandomi un piano di amm.to del bene decrescente
sugli accelerati c'e' un commento a pag. 25 del Sole di oggi..
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Tango.
2005-07-11 09:35:01 UTC
Post by MAURO-RM
non è il max redarre un piano di ammortamento civilistico decrescente, ma xchè
dici ciò? tanto e' naturale e civilisticamente non credo sia un grosso problema
sostenere che con il passare degli anni anni lutilità economica del bene
possaproporzionatamente essere ridotto,
o mi sbaglio?
mah, per certe categorie di beni forse e' accettabile ma per altre mi pare
francamente una forzatura. Cio' detto, "chi e' senza peccato scagli la
prima pietra"! Fuor di metafora, credo che molti di noi abbiano adottato
questo processo di ammortamento decrescente senza porsi tanti problemi,
specialmente nei casi senza confitti fra i soci! Pero' tu avevi chiesto
quali potevano essere i pro e i contro e io ti ho risposto..
Ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
MAURO-RM
2005-07-11 12:19:01 UTC
grazie per il confronto tango
Post by MAURO-RM
non è il max redarre un piano di ammortamento civilistico decrescente, ma xchè
dici ciò? tanto e' naturale e civilisticamente non credo sia un grosso problema
sostenere che con il passare degli anni anni lutilità economica del bene
possaproporzionatamente essere ridotto,
o mi sbaglio?
mah, per certe categorie di beni forse e' accettabile ma per altre mi pare
francamente una forzatura. Cio' detto, "chi e' senza peccato scagli la
prima pietra"! Fuor di metafora, credo che molti di noi abbiano adottato
questo processo di ammortamento decrescente senza porsi tanti problemi,
specialmente nei casi senza confitti fra i soci! Pero' tu avevi chiesto
quali potevano essere i pro e i contro e io ti ho risposto..
Ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it