(troppo vecchio per rispondere)
contratto di comodato d'uso + affitto
Roberto
2005-10-04 07:55:41 UTC
Salve a tutti.
dopo aver googlato per alcune ore senza trovare la risposta al mio
dubbio formulo qui il quesito.
Una mia amica vuole locare una porzione di un magazzino al sig. XX.
Il magazzino però appartiene al genitore di lei. Peraltro, detto
magazzino, è stato costruito con i soldi della mia amica.
Ora, la mia amica vorrebba fare un contartto di comodato d'uso col
padre e, successivamente, affittare al sig. XX una parte del
magazzino con un regolare contratto di locazione.
E' possibile fare una cosa del genere? Io temo che che l'AF possa
ravisare in ciò un tentativo di elusione fiscale da parte del
soggetto titolare dei diritti di proprietà dell'immobile.
Debbo precisare che il proprietario dell'immobile è un pensionato e
non vorrebbe vedersi intaccata la pensione avendo questa entrata
supplementare. Anche perchè in effetti i soldi dell'affitto
andrebbero alla figlia.
Spero di essere stato chiaro.
Grazie per l'aiuto.

Roberto
Zar
2005-10-04 09:18:23 UTC
E' possibile: il padre concede in comodato alla figlia, (meglio con
contratto registrato), l'immobile. Nel contratto, fra l'altro,specifichi che
il comodante consente al comodatario la locazione dell'immobile. Secondo me
non esiste nessuna elusione, anzi, per lo stesso immobile il fisco
percepisce imposte sulla rendita catastale (padre) più quelle sulla
locazione (figlia). Ciao
Post by Roberto
Salve a tutti.
dopo aver googlato per alcune ore senza trovare la risposta al mio
dubbio formulo qui il quesito.
Una mia amica vuole locare una porzione di un magazzino al sig. XX.
Il magazzino però appartiene al genitore di lei. Peraltro, detto
magazzino, è stato costruito con i soldi della mia amica.
Ora, la mia amica vorrebba fare un contartto di comodato d'uso col
padre e, successivamente, affittare al sig. XX una parte del
magazzino con un regolare contratto di locazione.
E' possibile fare una cosa del genere? Io temo che che l'AF possa
ravisare in ciò un tentativo di elusione fiscale da parte del
soggetto titolare dei diritti di proprietà dell'immobile.
Debbo precisare che il proprietario dell'immobile è un pensionato e
non vorrebbe vedersi intaccata la pensione avendo questa entrata
supplementare. Anche perchè in effetti i soldi dell'affitto
andrebbero alla figlia.
Spero di essere stato chiaro.
Grazie per l'aiuto.
Roberto
Antonio Nieddu
2005-10-04 08:21:08 UTC
Post by Roberto
E' possibile fare una cosa del genere? Io temo che che l'AF possa
ravisare in ciò un tentativo di elusione fiscale da parte del
soggetto titolare dei diritti di proprietà dell'immobile.
Debbo precisare che il proprietario dell'immobile è un pensionato e
non vorrebbe vedersi intaccata la pensione avendo questa entrata
supplementare. Anche perchè in effetti i soldi dell'affitto
andrebbero alla figlia.
La cosa è un pò contorta, però in linea di massima chi ha un bene in
comodato può utilizzarlo per ciò che vuole, fatti salvi i limiti del
contratto. Premetto che non ho visto nulla al momento. Vedrò di essere più
utile se riesco a trovare qualcosa.
Saluti
Antonio Nieddu
Antonio Nieddu
2005-10-04 09:07:42 UTC
Post by Roberto
Post by Roberto
Debbo precisare che il proprietario dell'immobile è un pensionato e
non vorrebbe vedersi intaccata la pensione avendo questa entrata
supplementare. Anche perchè in effetti i soldi dell'affitto
andrebbero alla figlia.
Confermo quanto dice il collega. Si può fare.
Circa l'elusione fiscale .... nessuno ti può garantire nulla in caso di
controllo.
Antonio Nieddu
Tango-
2005-10-04 15:56:38 UTC
Post by Roberto
E' possibile fare una cosa del genere? Io temo che che l'AF possa
ravisare in ciò un tentativo di elusione fiscale da parte del
soggetto titolare dei diritti di proprietà dell'immobile.
il problema non sta nella normativa antielusione, ma nell'interposizione
fittizia (art.37 dpr 600). Chiaro che l'Ade deve dimostrarlo anche sulla
base di presunzioni gravi precise e concordanti, ma nel caso prospettato
non mi pare cosi' difficile. Peraltro, se fosse cosi' facile, tutti coloro
che pagano aliquote marginali piu' alte sui redditi immobiliari li
splitterebbero con comodati fittizi interponendo, appunto, soggetti senza
reddito.
Imho e' una operazione a rischio
--
Tango

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Roberto
2005-10-06 08:45:41 UTC
ringrazio coloro che mi hanno risposto.
Vorrei paggiungere (per tango-) che la mia amica non è senza reddito,
anzi... quindi le tasse le pagherebbe comunque lei. Il solo motivo di
tutto ciò è evitare che questo affitto percepito (n.b.: da lei e non
dai genitori) possa erodere anche in piccola parte le pensioni che
sappiamo tutti essere quello che sono: da fame.
Concordo che è una operazione delicata e che va studiata con
attenzione.
saluti

roberto